Category Archives: Siti archeologici

La nuova carta archeologica di Formello

Sabato 10 febbraio nella Sala Grande di Palazzo Chigi riprenderà il ciclo di conferenze “Vista su Veio”. Sarà presentata la nuova carta archeologica dei Tesori Veientani dall’archeologo Michele Damiani. A seguire come da tradizione ci sarà una breve escursione nella località Selvapiana dove si potranno osservare i cunicoli Etruschi presso le Tre Fossate.

FB_IMG_1516840220222

Il velario del Colosseo: Ipotesi ricostruttiva – Archeoclub di Formello

26993712_1919734641388056_7565243512196477262_n

Archeoclub di Formello: Ipotesi Costruttiva del Velario del Colosseo

Data: 27-01-2018 – Sala Grande di Palazzo Chigi

Nell’ambito degli Incontri Culturali 2018 dell’Archeoclub d’Italia, sezione di Formello, Sabato 27 gennaio, alle ore 17.30, l’Ing. Alessandro Ledda presenta la conferenza multimediale con proiezioni Ipotesi ricostruttiva del velario del Colosseo.

L’incontro sarà introdotto dal Dott. Alessandro La Porta.

https://www.facebook.com/ArcheoclubFormello/

 

 

I mosaici della Terra Santa da Betlemme a Gerusalemme – Castelnuovo di Porto

FB_IMG_1516710281478Il 26 gennaio alle ore 10:00 presso la sala dei Cento Passi della Rocca Colonna di Castelnuovo si svolgerà un convegno sui mosaici della Terra Santa da Betlemme alla Basilica del Getsemani a Gerusalemme. Si possono richiedere i biglietti presso il sito del comune di Castelnuovo di Porto sul relativo evento.

Il relatore è l’Architetto Osama Hamdan direttore della scuola di mosaici di Gerico e consulente dei Restauri Del Santo Sepolcro.

Museo Archeologico e Storico – Istituzione Culturale Monterotondo

galleriaBarberini

Il Museo di Monterotondo è ubicato presso il Palazzo Orsini e il percorso prevede la visita delle Sale Affrescate.
Le sale furono costruite per ospitare Leone X e  successivamente furono utilizzate dal papa Urbano VIII. Le stanze furono affrescate da Paul Bril e Girolamo Siciolante da Sermoneta.
Le stanze, conducono ad una galleria dal soffitto a botte con decorazioni attribuite ai pittori Michelangelo e Niccolò Ricciolini.
Gli affreschi rappresentano il Tempo, le Ore e la Fama e descrivendo lo scopo del Palazzo di Monterotondo come residenza di svago. Sempre all’interno del Palazzo è ospitato il museo Archeologico di cui vediamo l’immagine tratta dal sito istituzionale di Monterotondo che potete studiare nel link sottostante che fornisce orari e giorni di visita.

Istituzione Culturale Monterotondo: Teatro, Musei e Palazzo Nobiliare, Archivio storico digitalizzato, Sala Conferenze, Teatro di Burattini.

http://www.icmcomune.it/icm/

Riepilogo del patrimonio artistico e culturale da visitare

  1. Palazzo Orsini
  2. Biblioteca e Museo Archeologico
  3. Palazzo dell’Orologio
  4. Piazza dei leoni
  5. Porta Garibaldi
  6. Chiesa San Rocco
  7. Chiesa S.Maria delle Grazie
  8. Duomo (S.Maria Maddalena)
  9. Fontana del cigno
10. Chiesa di Loreto

http://www.icmcomune.it/icm/

 

 

Gruppo archeologico Romano sezione di Capena: Ager Capenas -Civitucola e Lucus Feroniae

FB_IMG_1515979809965

Il GAR Capena organizza per il giorno 20/01/2018 in mattinata visite guidate gratuite alla catacomba di M.te della Casetta e nel pomeriggio un convegno sulle monete della stipe votiva di Lucus Feroniae e sulle ceramiche dell’antico ager capenas (prof. catalli numismatico; dott. Gazzetti già funzionario soprintendenza archeologia).

Luoghi segreti a due passi da Roma

“Due strade trovai nel bosco ed io scelsi quella meno battuta, ed è per questo che sono diverso” R. Frost

20180113_211123Negli ultimi anni ho potuto assistere ad un crescente interesse  verso il territorio di appartenenza. Mi è parso di leggere in questa nuova curiosità, una sensazione di possesso, la capacità  di riappropriarsi di ciò che era nostro nella memoria ancestrale. La natura.

Questo sentimento  si è moltiplicato  e quindi  guide turistiche, naturalistiche ed archeologiche  sono cresciute di numero e di qualità, anche nella nostra provincia.  Tra queste non posso non menzionare tre esaurienti guide che racchiudono, come un prezioso scrigno, tutti i nostri luoghi più belli, immersi nella natura, dove dimentichiamo di essere così poco distanti  dalla città e dal suo caos.

20180114_155953.jpg

Nelle mie guide dei vari paesi  di Roma Nord potete trovare tutto ciò che riguarda la storia, i monumenti, i castelli e qualche piccolo accenno circa i percorsi naturalistici ed è per questo che ho voluto completare il mio lavoro consigliandovi le tre guide “Luoghi segreti a due passi da Roma” di Luigi Plos, noto escursionista e guida locale. Queste guide sono particolarmente accurate  e piacevoli da sfogliare, ricche di bellissime fotografie che attivano la curiosità  e ci invitano ad esplorare luoghi sconosciuti a molti di noi.

Sono diverse le figure che attualmente si dedicano a questa attività di guida autorizzata o locale  e quindi  vi è una maggiore possibilità  di essere affiancati da esperti, per esplorare i nostri meravigliosi territori,  quasi tutti compresi tra i parchi più belli del Lazio. Ma le guide di Luigi Plos hanno la particolarità  di spiegarci in modo piuttosto chiaro come raggiungere  questi luoghi. Dopo le indicazioni Generali, troverete tutta una serie di istruzioni per raggiungere in autonomia cascate e ruscelli, fossi, forre, cunicoli e resti archeologici, e tutto ciò che la natura e l’attività dell’uomo su di essa, hanno potuto creare  in millenni di storia.

Luigi plos ha una sua pagina facebook dove può essere seguito e contattato e che si chiama appunto “Luoghi segreti a due passi da Roma”.

Marina – Clickromanord.com

 

Passo dopo Passo – Ambasciatori del Territorio

FB_IMG_151534211509320 gennaio – Rignano Flaminio.

Un appuntamento importante per gli Ambasciatori del territorio, sia per gli illustri ospiti che interverranno durante questo convegno e che porteranno le loro testimonianze o ricerche, sia per il fine del progetto che questa grande associazione sta realizzando. Gli Ambasciatori  sviluppano l’interazione tra  paesi, associazioni locali ed esperti per costituire insieme una rete tra le forze del territorio, valorizzandolo dal punto di vista culturale e turistico. Elemento fondamentale è proprio la Rete dei Cammini per unire i diversi borghi e mettere di nuovo insieme ed in cammino le persone tra loro. Un grande progetto che vi consiglio di seguire…

 

« Vecchi articoli