Percorso artistico e culturale a Morlupo

Giunti alla piazza principale del centro storico si prosegue lungo il Corso, per raggiungere l’antico nucleo della Mazzocca. Il Castello degli Orsini, si trova in fondo alla Via del Corso ed è posto come sbarramento di protezione dell’ingresso al Rione Mazzocca. Il castello originale andò distrutto nel 1433. Quello attuale fu costruito da Antimo Orsini nel 1598.

Il castello cinto di mura di cui oggi restano poche tracce, fu ristrutturato nel XIII secolo sulla prima fortificazione dei monaci benedettini. Fu ricostruito dagli Orsini nel 1598 e il nome di Antimo Orsini ricorre sulle architravi di porte e finestre. Anche i pilastri del parapetto del palazzo sono ornati con la rosa degli Orsini.

Il palazzetto Borghese, fu costruito agli inizi del Seicento. Si trova all’incrocio della via verso la Flaminia per Roma (attuale Corso Umberto I) e la via per Capena che conduce sulla Via Tiberina nella valle del Tevere (attuale Via Cesare Battisti). La costruzione è addossata alla retrostante collina, ed ha una planimetria irregolare. L’unico elemento decorativo è rappresentato dalle modanature che incorniciano l’ingresso e il soprastante balcone. L’edificio era di proprietà della famiglia Mattei come testimoniano lo stemma, esistente all’interno. Nel 1624 l’edificio diventa di proprietà del Principe Borghese. Alla fine dell’Ottocento esso era utilizzato come sede comunale. Attualmente è di proprietà privata ed è stato completamente restaurato. È utilizzato per organizzazione di mostre e convegni.

Chiesa S.Giovanni Battista, La chiesa si trova in P.zza Giovanni XXIII (Rione Mazzocca). La sua fondazione risale al IX secolo; fu completamente ristrutturata nel Cinquecento ad opera di Antimo Orsini. L’impianto a unica navata con cappelle quadrilatere, transetto non emergente e presbiterio quadrato, si ritiene derivato dagli schemi del gotico francese adottati in Spagna nella prima metà del XVI secolo. Nel 1819 il vescovo ne decreta l’ampliamento con lo sfondo dell’altare maggiore e la creazione di una cappella. Nel 1905 vengono eseguiti i lavori di ristrutturazione, la realizzazione della scalinata esterna risale al 1922 e gli ultimi interventi di restauro sono del 1962, durante i quali viene rimosso il controsoffitto ligneo ottocentesco.
Chiesa di S. Maria Assunta, fu realizzata nel XIV secolo su un’altura all’esterno del Castrum. Attorno ad essa, sulle pendici del colle, si trova un piccolo “borgo” che dà il nome all’omonimo rione, oggi completamente inglobato dalla ristrutturazione ottocentesca dell’area.

Il convento di Santa Maria Seconda, il cui nome ufficiale è santa Maria delle Grazie, si trova poco oltre il Cimitero Comunale. La costruzione del Convento risale alla fine del XIII secolo. Esso fu edificato dai Francescani sul luogo di un antico romitorio dei Frati Clareni, del quale rimane traccia dell’affresco ancora esistente nella parete destra della Chiesa. Uno dei pilastri del chiostro conserva incisa la data del 1525, anno in cui terminarono i lavori di ampliamento. L’impianto classico si sviluppa intorno al chiostro; uno dei lati è addossato alla Chiesa, mentre quello opposto ospita il refettorio. L’impianto originario del Convento subì modifiche e ampliamenti fra il 1628 ed il 1633. Alla fine dell’Ottocento il convento fu incamerato dallo Stato unitario e da lì iniziò un lento processo di decadimento: i frati furono costretti a lasciare il convento, con le politiche di spoliazione dei terreni e degli spazi necessari alla loro vita risale al XVI sec. fu edificato sul luogo di un antico dormitorio, venne ampliato nel 1630.

E’ un antico sito francescano, luogo ritirato e di preghiera, di cui non conosciamo  tutta la storia. Nel Convento di Santa Maria Seconda, era venerata una tavola con Madonna e bambino, ritenuta la seconda Madonna dipinta da San Luca, da cui il nome di Santa Maria Seconda.   La costruzione del Convento, in luogo isolato e solitario, è opera dei Clareni (o Fraticelli), che lo edificarono nel XIII secolo.

L’Ordine dei Fraticelli (o Fratelli della vita povera), fu fondato nel 1318 da Angelo Clareno (1245 – 1337, detto anche Clareno da Cingoli), francescano di grande cultura, della corrente degli Spirituali. Per le sue posizioni fu scomunicato, ma questo non gli impedì di metter su una nuova comunità che immaginò e strutturò come un ordine francescano indipendente.

Nel corso degli anni la Comunità che viveva in questo convento pur sempre della corrente degli Spirituali, seguirà la linea fedele al Papa e questa parte degli Spirituali (detti anche Zoccolanti). Il curioso nome che venne loro affibbiato nel 1386, quando alcuni frati, stabilitisi nella zona boscosa di Brugliano, in Umbria, avevano ottenuto il permesso di calzare zoccoli di legno, per difendersi in qualche modo dai serpenti che infestavano la zona.

sm2La presenza dei francescani veniva vista come un fattore determinante per il mantenimento della pace nelle comunità e, conseguentemente, un fattore di stabilità anche economica e sociale. Molti nobili e Signori appoggiarono in ogni modo la presenza dei frati nei loro possessi, se non proprio a richiederla… Cosa che fece, con insistenza, nel 1494, per Morlupo, il conte di Pitigliano Nicolò III Orsini, chiedendo la fondazione del convento francescano di Santa Maria Seconda, incorporando l’antico romitorio. La magnanimità dell’arcivescovo di Nicosia, mons. Aldobradino Orsini fu Nicolò, nel 1525, rese possibile la cosa!

Aree naturali, Parco di Veio, costituito nel 1997 il Parco si estende su circa 15.000 ettari comprendenti parte del territorio di Morlupo. Al suo interno si trovano i resti archeologici dell’antica città etrusca di Veio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...