Percorso storico – Castelnuovo di Porto

Percorso Storico

Un primo insediamento capenate si sviluppò sulla sommità di uno sperone tufaceo posto a 275 mt sul livello del mare. Il primo castrum a difesa del territorio risale alla prima metà del X secolo per volere di Alberigo II, Principe e Senatore Romano. Alberigo II seppur definito tiranno, nome con cui venivano appellati i reggenti di Roma, fu colui che garantì una certa stabilità nel nostro territorio. castelnuovoIl suo sogno era di riunire i possedimenti di Roma ed iniziò a consolidare la provincia realizzando diversi castrum di difesa, per proteggere popolazione e rendite. Alla sua morte chiese che venisse eletto al soglio pontificio il giovane figlio Ottaviano che però non dimostrò la stessa tempra. A lui va attribuita la costruzione della chiesa scomparsa di San Giovanni sulla via Flaminia, che ne porta il nome.

Alla morte di Alberigo, il castrum venne dato alle fiamme dagli Ungari durante un’incursione.

 

Il Castrum Novu11297480_10205613335807040_36846910_ouum venne edificato intorno all’anno Mille, sull’antico presidio e nel 1074 Gregorio VII ne confermo’ la proprietà al Monastero di San Paolo fuori le Mura. Sul finire del XIII secolo Sciarra Colonna fece edificare il Castello, munendolo di torrette, un pozzo, il fossato con ponte levatoio e una torre di rivellino. Torre e Rocca, attraverso un camminamento protetto, erano collegate per fronteggiare meglio gli eventuali assalitori.

All’interno del castello è presente la cappella di S. Silvestro in Castello, impreziosita da un ciclo pittorico commissionato da Giacomo Sciarra Colonna che interessa tutte le pareti. Gli affreschi riportano le immagini di Santa Caterina, il Battesimo di Cristo, Santi ed evangelisti.

 

sdc14970-e1494463718378

Il Castello, passato varie volte di mano e recuperato nel 1503 dalla famiglia Colonna, venne trasformato in palazzo rinascimentale con l’aggiunta del piano nobile. Qui una splendida loggia affrescata da Federico Zuccari si affacciava sulla piazza.

20130906_P1010490_loggia_pinta_L_570x428_96dpi

Gli affreschi rappresentano le Virtù, le Stagioni ed episodi salienti della storia romana come l’arrivo di Enea, varie battaglie ed altre scene eroiche. Nel 1581 l’edificio torno’ di proprietà della Santa Sede che vi fece insediare la Camera Apostolica. In seguito venne adibito a carcere mandamentale e sede della locale Pretura, funzione che mantenne fin al 1960. Acquistata nel 1976 da un privato, la Rocca Colonna venne venduta all’Amministrazione Comunale solo nel 1999 e negli ultimi anni è stata restaurata e resa fruibile al pubblico.

 

Lo splendido borgo medievale si puo’ visitare sempre. E’ possibile osservare lo sviluppo della struttura urbanistica dell’abitato dal medioevo al rinascimento: case torri, mura e abitazioni nobiliari con stemmi sui portali. Nella piazza principale, da cui si accede al borgo, si trova il castello detto “Rocca Colonna” che ospita al suo interno le antiche carceri, e due perle:  una chiesina medievale affrescata e la loggia pinta, uno studiolo di rappresentanza del Colonnese Sciarra Colonna, affrescato sapientemente da Federico Zuccari. Eleganti cornici di stucco racchiudono scene sulla fondazione di Roma, leggende romane, battaglie, porti e possedimenti della famiglia.

Sempre sulla piazza si puo’ visitare la Collegiata di Santa Maria Assunta, chiesa barocca che ospita all’interno diverse opere tra cui un trittico di Antoniazzo Romano, raffigurante Gesu’ Salvatore. La chiesa sorge su di un impianto più antico di cui resta a testimonianza il campanile. Altre chiese sono sparse nel piccolo paese ed inoltre è possibile, accordandosi con il Parco di Veio, esplorare gli splendidi percorsi storico-naturalistici di Belmonte, delle Mole e di Sant’Antonino.

 

In piazza presso l’edicola è possibile acquistare  libri e pubblicazioni sul territorio.

Numeri utili:
Comune di Castelnuovo di Porto +39 06 901740

Parrocchia di Santa Maria Assunta +39 06 907 9244

Parco di Veio +39 06 904 2774

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: